Legalizzazione della marijuana in America

Nel 2015, lo stato del Colorado da solo ha riportato quasi un miliardo di vendite di cannabis medica e ricreativa.

La legalizzazione della marijuana ha fruttato oltre centotrentacinque milioni di dollari in tasse per essere ridistribuiti nella comunità. Trentacinque milioni di questi sono andati a progetti di costruzione scolastica. Alcune borse di studio universitarie vengono finanziate attraverso la tassazione dovuta alla legalizzazione della marijuana.

Nel 2015, l’ammontare totale di denaro ricavato dalle vendite legali di marijuana negli Stati Uniti ha raggiunto il picco a cinque virgola quattro miliardi di dollari, segnando un aumento del diciassette percento rispetto al 2014. Gli esperti di mercato prevedono che l’aumento rimarrà costante ogni anno, fornendo una cifra di quasi ventidue miliardi di dollari di vendite legali di marijuana stimata entro il 2020.

Investire sulla legalizzazione della marijuana

Dal punto di vista di un investitore Americano, la marijuana è sicuramente un ottimo investimento. La cannabis è una pianta le cui proprietà possono essere distribuite in ogni aspetto dell’economia. Dalla medicina, all’abbigliamento, alla costruzione edile, all’industria automobilistica. Non c’è quasi nulla che non possa essere fatto con la marijuana.

Legalizzazione della marijuana in America
Legalizzazione della marijuana in America

La canapa indiana può essere usata per fare vestiti e può essere usata anche per produrre veicoli ecologici. Henry Ford era stato il primo ad usare nella produzione di automobili la canapa indiana. Nel 1941 infatti, fu introdotto il primo prototipo realizzato in canapa indiana. Durante la costruzione, Ford scoprì che la canapa indiana può essere fabbricata rendendola più forte, più leggera e più flessibile dell’acciaio.

Le automobili realizzate con la canapa vantano una resistenza all’impatto impressionante. L’azienda automobilistica Kestrel ha perfezionato il proprio modello di canapa mobile in un’auto sportiva completamente funzionale e robusta. Inoltre, utilizza carburante ecologico.

La legalizzazione della marijuana significa innovazione

Coltivare la marijuana e usare la canapa può avere un senso anche nell’edilizia. Le case fatte con la canapa non solo scoraggiano naturalmente ratti e topi, ma anche i materiali da costruzione di canapa consumano più carbonio di quanta ne aggiungano. Essenzialmente, una casa realizzata in canapa renderà l’aria più sicura da respirare.

La legalizzazione della marijuana significa anche innovazione. Significa una nuova frontiera inesplorata di opportunità di carriera che il mondo non ha mai visto. Fornirà innumerevoli migliaia di posti di lavoro. La marijuana legalizzata può aumentare la ricchezza di un paese e molto probabilmente anche della nostra vita personale.

Il diritto di coltivare la marijuana

In America, e più precisamente in Colorado, se hai ventun anni, hai il diritto di coltivare fino a sei piante di cannabis per consumo personale o per scopi medici. Questa clausola non interrompe il mercato legalizzato e dà alle persone la libertà di produrre la propria medicina o le sostanze ricreative senza il timore di finire in prigione.

D’altra parte, Washington ha creato un sistema che non consente agli adulti di crescere da soli queste piante, a meno che non abbiano una licenza per la coltivazione della marijuana medica. Questo a sua volta ha creato un mercato che sta minando il sistema della cannabis legale attualmente in vigore a Washington.

Ciò è dovuto al cartellino del prezzo associato alla “marijuana legale” acquistata nei dispensari. Molte persone che vivono a Washington preferiscono comprare la loro cannabis da coltivatori “sotto banco” che è una reazione all’aumento dei prezzi. In altre parole, Washington non è riuscita a sradicare il mercato nero.

Coltivazione in casa della cannabis medica

Il diritto di coltivare una pianta a scopo medicinale senza paura di andare in prigione dovrebbe essere un diritto di tutti secondo molti Americani. Soprattutto perché dovrebbe essere un naturale diritto coltivare questa pianta. Alcuni pazienti richiedono ingenti quantità di cannabis per trattare le loro condizioni mediche costringendoli a comprare le loro “medicine” da fonti esterne.

Oltre a tutti i benefici medici forniti dalla cannabis, l’atto effettivo di coltivarla è molto terapeutico. Guardare le piante crescere e prendersene cura è già di per se terapeutico. In Colorado, si è visto che far crescere le piante di cannabis a casa propria non influenza il mercato legale.

Secondo molti Americani, tutti dovrebbero avere il diritto legale di coltivare la propria cannabis a casa propria, indipendentemente dalla loro motivazione. In Colorado ha funzionato.

Attenzione: Questo articolo è frutto di ricerche su siti stranieri. Le informazioni potrebbero non essere al momento accurate secondo le attuali leggi vigenti in America. In caso di aggiornamenti sull’argomento, non mancheremo di modificare questo articolo.

Altri articoli che ti potrebbero interessare:

Vota questo articolo