Cerotti transdermici alla cannabis

I cerotti transdermici sono degli strumenti ingegnosi. Sono stati a lungo utilizzati per somministrare vari farmaci alla nicotina fino agli antidolorifici nel sangue dei pazienti.

Grazie a una brillante azienda Americana e alla loro linea di prodotti, i pazienti che utilizzano la marijuana medica hanno ora più possibilità di assumerla per affrontare una vasta gamma di problemi di salute. I cerotti transdermici alla cannabis sono comunemente usati per trattare il dolore localizzato.

Questi cerotti vengono posizionati sulle zone della pelle che sono solitamente venose per assorbire il farmaco in modo più efficiente nel sangue. I cerotti transdermici sono diventati molto popolari tra i pazienti che utilizzano la marijuana medica. La maggior parte di questi sono anziani, perché è veloce ed efficace.

Cerotti transdermici
Cerotti transdermici

Hanno la capacità di attraversare tutti e sette gli strati epidermici della pelle e di andare direttamente nel sangue. La maggior parte dei cerotti transdermici alla cannabis non sono psicotropi. La capacità di controllare il dosaggio in modo più efficace è una caratteristica molto utile dei cerotti transdermici alla cannabis.

Invenzione dei cerotti transdermici alla cannabis

La società americana che ha inventato questi cerotti è a un punto di svolta nel campo della marijuana medica. Si sono guadagnati la reputazione per le loro scoperte in modi non tradizionali di somministrazione della cannabis al corpo umano. Un sistema necessario per molti pazienti che non sono in grado o preferiscono non fumare marijuana.

Leggi anche:
Fame chimica

La società ha principalmente l’obiettivo di fornire benefici terapeutici dalla marijuana ai pazienti. L’opportunità di utilizzare questa nuova tecnologia sanitaria le ha permesso di creare in modo efficace un marchio che attrae una clientela diversificata.

Questa società si chiama Mary’s Medicinals e una filosofia aziendale che sostanzialmente dice:

L’industria della cannabis ha bisogno di prendere spunti dai moderni metodi della medicina tradizionale. Questa filosofia dà forma a tutto ciò che facciamo; dallo sviluppo e dalla verifica dei prodotti, al dosaggio accurato e pulito.

Mary’s Medicinals

La Mary’s Medicinals ha sempre lavorato con alcuni dei migliori scienziati americani. Hanno sviluppato una serie di prodotti che includono l’acido Tetraidrocannabinolico (THC) e il primo Cannabinolo isolato (CBN), chiamato Cannabichromene (CBC).

La maggior parte dei loro prodotti non è però psicoattivo. Tre anni fa, la Mary’s Medicinals ha annunciato che la sua tecnologia del gel cannabinoide transdermica unica e innovativa ha ricevuto una notifica di autorizzazione dall’ufficio brevetti e tecnologia degli Stati Uniti.

Questo è un risultato importante e un trampolino di lancio per la comunità della marijuana medica. La penna gel transdermica è stata progettata per aumentare il dosaggio fornito dai cerotti transdermici.

La penna gel è realizzata con diversi cannabinoidi e può essere massaggiata direttamente sulla pelle per un maggiore sollievo dal dolore. La cannabis distillata isola i cannabinoidi rimuovendo le cere, la clorofilla e i grassi utilizzando un processo di estrazione altamente avanzato composto da diverse fasi.

Questi possono essere utilizzati in vari modi: ingestione orale, vaporizzazione, tamponatura e altro. La società Mary’s Medicinals ha anche aperto la strada a nuove miscele di bevande contenenti cannabinoidi per offrire i benefici terapeutici della cannabis a coloro che non hanno accesso alle foglie di marijuana di qualità.

Il team della Mary’s Medicinals è stata in grado di escogitare un nuovo modo di preservare il materiale delle foglie pur conservando il valore nutrizionale e mantenendo intatti i suoi cannabinoidi. La polvere risultante viene miscelata con polvere proteica o una miscela di verdure e altri nutrienti a base vegetale.

Altri articoli che ti potrebbero interessare: