Incontinenza urinaria

Poche cose nella vita sono più imbarazzanti dell’incapacità di controllare la vescica. Però, la marijuana può migliorare l’incontinenza urinaria.

Uno studio scientifico ha scoperto che un composto della marijuana può aiutare le persone con problemi di incontinenza urinaria. I ricercatori hanno testato la contrattilità della vescica e i risultati dello studio hanno dimostrato che l’esposizione al CBG della marijuana ha ridotto queste contrazioni.

Questa riduzione delle contrazioni migliora i sintomi dell’incontinenza urinaria. Uno studio precedente sulla connessione tra la cannabis e l’incontinenza in pazienti a cui è stata diagnosticata la sclerosi multipla e l’iperattività dei detrusori neurogeni, ha rivelato che i pazienti a cui erano stati somministrati estratti di cannabis contenenti alti livelli di THC, hanno riscontrato un miglioramento dei sintomi fino al venticinque per cento.

Incontinenza urinaria
Incontinenza urinaria

Un risultato sufficiente a ridurre il disagio causato dall’incontinenza urinaria. Ma mentre tali miglioramenti sono buoni, dobbiamo anche considerare che un alto contenuto di THC farà “girare la testa”. Questa potrebbe essere una buona notizia per le persone che amano l’elemento psicoattivo della cannabis ma la verità è che non a tutti potrà andare bene.

Studi sull’incontinenza urinaria e la cannabis

Esiste ancora molto lavoro da fare da parte dei ricercatori e dei medici. Soprattutto nell’analizzare se altri composti nella pianta della cannabis possono essere altrettanto utili per l’incontinenza urinaria. Senza dare ai loro pazienti degli effetti della marijuana indesiderati.

Il fatto che la cannabis possa influenzare positivamente l’incontinenza urinaria dovrebbe comunque essere considerata una buona notizia. Dopo tutto, quasi il trenta per cento degli uomini e circa il quaranta per cento delle donne devono convivere con una vescica iperattiva.

La maggior parte dei pazienti con questo disturbo, appartiene ad una fascia di età avanzata e di solito è di sesso femminile sebbene possa avere effetti debilitanti indipendentemente dalla fascia d’età. Improvvisi e frequenti impulsi di urinare possono diventare molto schiaccianti.

Attualmente, le opzioni di trattamento per coloro che soffrono di incontinenza urinaria vanno dai farmaci di prescrizione, alle tecniche comportamentali, alla stimolazione elettrica, ai dispositivi medici, ai tamponi assorbenti e alla chirurgia per i casi estremi.

Altri effetti positivi della cannabis sulla vescica

Il consumo di marijuana può presentare diversi benefici per la salute, indipendentemente dal fatto che si tratti di incontinenza o meno. Un altro studio ha scoperto che la cannabis può ridurre il rischio di cancro alla vescica per gli uomini.

Alcuni ricercatori americani affermano che l’uso della marijuana riduce il rischio di cancro alla vescica del quarantacinque per cento. Invece, l’uso del tabacco è associato a un aumento del rischio di circa il cinquantadue per cento.

Quando discutiamo dei benefici per la salute e del valore medicinale della cannabis, raramente vengono sollevati problemi di incontinenza e vescica. Di solito, non pensiamo mai a come questa pianta possa effettivamente aiutare milioni di persone che soffrono di incontinenza.

Grazie agli scienziati che sono abbastanza progressisti per fare ricerche, le persone con incontinenza urinaria possono avere una nuova medicina alternativa ai loro farmaci che possono ridurre i sintomi. I recettori dei cannabinoidi sono stati scoperti anche nella vescica, il che ha stimolato un nuovo interesse per i benefici della cannabis terapeutica.

La ricerca sulla cannabis per l’incontinenza ci dà grandi speranze per affrontare questa temuta malattia con una certa dignità. Ovviamente, come sempre riportato in moltissimi articoli di questo sito, si consiglia sempre di rivolgersi al proprio medico di famiglia chiedendo consigli prima di pensare ad utilizzare una medicina alternativa.

Altri articoli che ti potrebbero interessare:

Vota questo articolo